Dalla sezione news del sito Cogip vi segnalo una notizia sulla visita di una delegazione di studenti dell’Università di Catania al cantiere sulla Statale 284 nel tratto Bronte-Adrano. Una bella mattinata di esperienza, che la Cogip è stata orgogliosa di ospitare soprattutto perché i veri protagonisti erano i futuri ingegneri. Complimenti per la passione e la curiosità dimostrate e in bocca al lupo per il vostro futuro, cari ragazzi.

Una proficua lezione “on the road” per i futuri ingegneri dell’Università di Catania. Nel cantiere del tratto Bronte-Adrano sullastrada statale 284 si è svolta una visita didattica di 25 studenti del corso di laurea magistrale in Ingegneria civile delle acque e dei trasporti dell’Università di Catania, guidati dal prof. Salvatore Cafiso (docente di Progettazione e manutenzione sovrastrutture stradali) del Dipartimento ingegneria civile e ambientale).

La delegazione di studenti è stata accolta a Bronte dall’ing. Giuseppe Buzzanca (direttore tecnico dell’impresa) e dall’ing.Giuseppe Musotto (direttore di cantiere). La visita è stata preceduta da una presentazione-video del cantiere, svoltasi nella sala conferenze dell’hotel «Parco dell’Etna», durante la quale i rappresentanti dell’azienda hanno illustrato le caratteristiche tecniche del progetto e i principali aspetti progettuali e costruttivi del tracciato.

I lavori del cantiere, realizzati dall’Ati Cogip Spa Ing. Pavesi Spa, riguardano il tronco stradale (lunghezza complessiva di circa 3,8 km) che ricopre la funzione di raccordo dei centri abitati di Bronte e Adrano e dei relativi hinterland, dei fondi agricoli, delle aziende e delle numerose abitazioni ricadenti nei lotti limitrofi alla strada, nonché dell’area di pertinenza del Parco dell’Etna e infine del cimitero comunale di Bronte.

Tutti i componenti della delegazione di Ingegneria, al termine della visita didattica, si sono detti soddisfatti della mattinata trascorsa in cantiere, del quale hanno visitato alcuni fronti di lavoro con la massima garanzia delle condizioni di sicurezza e di rispetto delle regole previste per la presenza di ospiti esterni. Numerosi gli interventi degli studenti (sia durante la presentazione, sia nel corso del sopralluogo), ai quali il personale tecnico ha fornito risposte chiare ed esaurienti.

La visita della delegazione universitaria è stata l’occasione per fare il punto sul cantiere appaltato dall’Anas (importo 25 milioni di euro), i cui termine lavori – come hanno confermato i responsabili tecnici dell’impresa appaltante – è previsto nei primi mesi del 2012

Attualmente l’Ati Cogip Spa-Ing.Pavesi Spa ha uno staff di 8 tecnici, in cantiere sono aperti 15 fronti di lavoro con un impiego medio di 60 operai e 20 mezzi d’opera.