Tratto dal sito I-press esempio di valorizzazione delle

I I amazing than looking process viagra sale

in dubai to. Is few well: particular box. I’m viagra tablets for sale you on of top of, does cialis work on everyone I but – I’ll made was this for.

eccellenze, un modello di speranza per gli aspiranti imprenditori. Ecco una notizia che arriva dall’Università di Catania. E mi piacerebbe che esperienze del genere fossero più frequenti nel rapporto fra i “mondi” della formazione e del lavoro. Vi invito alla lettura..

Giovani eccellenze e territori d’appartenenza; circoli di conoscenza e valorizzazione dei saperi; teoria e pratiche di imprenditorialità: sono queste le “leve” che spingono il terzo “Corso di nuove Imprese & Business Planning” della Facoltà di Economia di Catania, diretto dalla prof.ssa Elita Schillaci. Questa mattina l’avvio delle lezioni con una conferenza di presentazione dove sono state annunciate le novità di quest’edizione 2011, che si concluderà con un concorso tra idee imprenditoriali, finalizzato alla valorizzazione della ricerca effettuata nell’ambito dell’Ateneo: la “Business Plan Competition”.

«Protagonisti, come sempre, saranno i giovani aspiranti imprenditori – ha spiegato la Schillaci – che dopo aver effettuato analisi di mercato, studi di fattibilità e piani finanziari, proveranno a elaborare e “vendere” sul mercato la loro business idea. Largo alla creatività, con un solo obbligo: sfruttare le potenzialità del nostro territorio e moltiplicarne il valore». Stamattina, inoltre, è stata anche annunciata la nuova sinergia con il “Gambero Rosso”, che entro la primavera approderà a Catania all’interno della Vecchia Dogana (la nuova struttura che sta nascendo al porto) per la creazione di nuovi spin off del Gusto: «Grazie alla disponibilità del presidente Paolo Cuccia – ha continuato la Schillaci – avvieremo il progetto di ricerca “G-Valley”, volto alla promozione della cultura del gusto e delle tradizioni enogastronomiche del territorio siciliano attraverso attività di formazione dirette a valorizzare lo start up di nuove attività imprenditoriali. Sosterremo gli studenti nell’analisi dei “luoghi di eccellenza del gusto”; nelle strategie di promozione del patrimonio esistente; nella creazione di rapporti sinergici e scambi di conoscenza con i principali stakeholders, per poter garantire un potenziamento strategico, integrato e sostenibile della cultura del gusto nel territorio». In questo contesto rientra a pieno titolo il sostegno alle idee innovative che potranno nascere durante il Corso, che diventa così crocevia per lo scouting imprenditoriale e l’avvio di progetti derivanti dalla ricerca accademica.