AMEC

Mimmo Costanzo - AMEC Costruzioni

AMEC Engineering Procurement & Construction (2018) è punto di riferimento nel mondo dell’ingegneria, dalla finanza di progetto alle costruzioni generali e infrastrutture.
Quest’ultimo ambito rappresenta il core business dell’azienda, impegnata quotidianamente in opere portuali e idrauliche, sistemazioni idrogeologiche, grande viabilità su gomma e ferro, primari interventi di urbanizzazione, edilizia civile e presidi ospedalieri d’interesse nazionale.
Società di E.P.C. (Engineering Procurement and Construction) è in grado di fornire, all’interno di una filiera altamente integrata, una serie di servizi connessi: dagli studi di fattibilità e project financing, passando all’approvvigionamento di materiali e risorse, fino alla costruzione “chiavi in mano” di grandi progetti sul territorio.

Cogip Holding

Mimmo Costanzo - CEO Cogip Group

Cogip Holding opera nel settore delle Infrastrutture e Grandi Opere, nel settore dell’Energie Rinnovabili con Cogipower (tra i primi 6 players del mercato italiano con 56 MW di impianti fotovoltaici), nel settore del Real Estate e, recentemente, con la costituzione di una società, Greenwave, che opererà in varie aree di specializzazione della produzione agricola.

La capogruppo è Cogip Holding, con sede a Catania, che svolge un ruolo di definizione della strategia istituzionale ed operativa del gruppo, fissandone obiettivi e modelli organizzativi.

Il gruppo è presente sul mercato attraverso le 4 principali Business Units: Cogip Infrastrutture,  Cogipower, Cogip RealEstate, Cogip Green 2.0.

Cogip Infrastrutture

Mimmo Costanzo - Cogip Infrastrutture

Cogip Infrastrutture è un operatore EPC (Engineering, Procurement and Construction) e si occupa dell’intera filiera delle Grandi Opere (progettazione lavori, direzione lavori, contabilità, sicurezza, sistemi di qualità). Nell’ambito del proprio portafoglio business, Cogip detiene il 50% di Tecnis Spa, classificata dal Sole24Ore quale principale General Contractor del sud. Le principali aree di intervento sono rappresentate dalle infrastrutture viarie, ferroviarie, marittime e di edilizia civile. Cogip ha realizzato investimenti internazionali in Brasile (costituita filiale a San Paolo, 2012), Europa Est (costituita filiale a Kiev in Ucraina, 2012) e area Maghreb (filiale di Tunisi, 2010).

CogiPower

Mimmo Costanzo - CogiPower

CogiPower è la Business Unit del gruppo operante nel settore delle energie alternative. Attraverso le sinergie con Cogip Infrastrutture Spa (nel ruolo di Epc), CogiPower ricopre l’intera filiera del settore energie rinnovabili (sviluppo, realizzazione, gestione e manutenzione degli impianti) e tra il 2011 e il 2012 ha costruito e portato in esercizio parchi fotovoltaici  per un totale di 56 Mw nel Sud Italia, posizionandosi tra i primi 6 players italiani.  Ha inoltre potenziato l’attività di O & M (Operation and Maintanence), curando la manutenzione e l’efficienza energetica dei campi, attraverso una nuova start up “Cogip Green”. Nell’ambito del Programma di ricerca Pon (Ministero Ricerca Scientifica), Cogipower è uno dei players italiani per il progetto SmartGgrids per l’efficienza energetica.

Cogip Real Estate

Mimmo Costanzo - Cogip Real Estate

Con riferimento alla Divisione strategica Real Estate, Cogip opera attraverso Cogip Real Estate, che si occupa  di investimenti di recupero dei centri storici attraverso cui valorizzare strutture immobiliari di grande valore strategico sotto il profilo dell’ubicazione e della dimensione storica e architettonica.

GreenWave

Nell’agosto 2013 il gruppo Cogip avvia un ulteriore percorso di diversificazione, costituendo una nuova unità, GreenWave, diretta a promuovere investimenti nel settore dell’Agricoltura e della valorizzazione delle specificità territoriali,  con l’intento di coniugare eccellenze nel settore primario con l’innovazione e l’applicazione di tecnologie digitali.

Premi e Riconoscimenti

Cogip è tra le imprese Vincitrici al “Premio Nazionale Imprese per la Sicurezza” 2013, promosso sul territorio nazionale da Confindustria e da INAIL, con la collaborazione di APQI (Associazione Premio Qualità Italia) ed Accredia (Ente Italiano di Accreditamento) con la seguente motivazione: “per la capacità di stabilire rapporti e accordi con gli stakeholder al fine di migliorare i processi per la salute e la sicurezza”.

Il premio è diretto alle imprese che si distinguono per l’impegno concreto in materia di salute e sicurezza e per i risultati gestionali conseguiti verso il miglioramento.
Il Gruppo Cogip ha adottato le misure e le procedure previste dal Protocollo di Legalità sottoscritto tra Confindustria e Ministero dell’Interno per disciplinare i rapporti con i fornitori sotto il profilo dei processi interni di selezione, del rispetto dei requisiti previsti dalla normativa antimafia e dell’aggiornamento e controllo della Vendor List.

All’interno dell’azienda sono stati inoltre sviluppati una serie di progetti per promuovere la crescita ed i percorsi di apprendimento delle risorse umane.
Tra le iniziative di welfare e di incentivazione:

  • il progetto “Food for Brain” si propone di creare meccanismi di valutazione del “merito” interno (l’azienda ha una prevalenza di dipendenti giovani e 91 laureati);
  • il progetto “Counselling” è rivolto ai dipendenti per migliorarne qualità e capacità relazionali nell’ambito lavorativo e nella dimensione personale;
  • il progetto “Smart Diversity” per promuovere la crescita delle risorse femminili in azienda attraverso un premio speciale alle donne che si sono distinte per la qualità professionale e dedizione.